antiqva Index

La Fibula

Fibula è il nome latino della spilla, utilizzata per assicurare le vesti sulle spalle ed alla vita.

Per la posizione privilegiata sul corpo umano e per le possibilità di elaborazione della sua forma, le fibula è sempre stata usata anche come elemento decorativo della persona.

Le fibule erano generalmente di bronzo e più tardi di ferro, ma ne sono state trovate anche di argento o d'oro e decorate con gemme e smalti . Le dimensioni potevano variare dai 2 ai 50 cm, anche se raramente superavano i 20 cm.

Le prime fibule rinvenute risalgono all'età del bronzo ed ebbero un'ampia diffusione in tutta l'area mediterranea; il loro utilizzo cessò verso il VI secolo d.C. quando persero la loro funzione di fissaggio delle vesti.  

Come ornamento alla moda, esse sono un elemento prezioso di datazione che aiuta a collocare nel tempo gli oggetti da essa associati ritrovati negli scavi archeologici.

Sotto il profilo tecnico la fibula è una "spilla di sicurezza" (come la tradizionale "spilla da balia") ed è costituita dalla ripetuta piegatura di un lungo spillone di fusione, arricchito da noduli, ingrossamenti, torsioni, e da parti, come in particolare la staffa, rese laminari attraverso battitura.  

La fibula, nello schema più semplice, è costituita dall'ardiglione o ago, dalla molla (che può essere di vari tipi), dall'arco (le cui forme diversificate danno il nome ai corrispondenti tipi di fibula) e dalla staffa che alloggia e ferma l'estremità appuntita dell'ardiglione.  

All'inizio del I secolo d.C. in alcune tipologie di fibula appare la cerniera, in taluni casi con una falsa molla decorativa .  Il perno su cui ruota l'ago è terminato con globetti che con l'andare del tempo possono assumere la forma di bulbo.

In epoca barbarica, nel VI secolo d.C. le fibule assumono forme decorative prestigiose.

 



 

 

     Fibule etrusche del VIII sec. a.C.

Fibule molto elaborate risalenti alla fine dell'età del bronzo - inizio età del ferro.

 

     Fibula a drago

Tipo di fibula presente nella cultura etrusca, in quella venetica e nella cultura celtica di Hallstatt.

 

     Fibula ad arco serpeggiante

Tipo di fibula presente nella cultura etrusca, in quella venetica e nella cultura celtica di Hallstatt.

 

     Fibula a sanguisuga

Tipo di fibula presente nella cultura celtica di Hallstatt ed in quella di La Tène.

 

     Fibula a navicella

Tipo di fibula presente nella cultura celtica di Hallstatt ed in quella di La Tène.

Le fibule qui sopra riprodotte sono tra le più comuni della fine dell'età del bronzo e della prima età del ferro.  Ve ne sono di molto più elaborate e più ricche e sono un esempio dell' elevato status sociale delle persone che le portavano.

 

     Fibula con tre scimmiette

Fibula a navicella decorata con animali.

     La fibula Corsini

Fibula a drago decorata con animali e iscrizione etrusca sulla staffa.

   La fibula di Chiusi


Fibula a drago decorata con rigature e iscrizione etrusca sulla staffa.

     Fibule da Vetulonia

Fibule a sanguisuga decorate con granellatura.

Le immagini sopra riportate rappresentano alcune fibule etrusche molto elaborate


     Fibula di Casalmarittimo (riproduzione)

Riproduzione sperimentale di una fibula a drago eseguita da una società di archeologia a scopo didattico sperimentale.

Tra i Gruppi archeologici più organizzati va diffondendosi il piacere della sperimentazione anche con laboratori di alta oreficeria.


     Fibula di arte orafa moderna

Fibula a drago di elevato pregio ed elaborazione in vendita su internet.

Nei laboratori orafi artigiani moderni è possibile ammirare ed acquistare riproduzioni di fibule antiche.

 


 

Evoluzione della fibula nel periodo della cultura di La Tène (seconda età del ferro) dal 500 a.C. alla romanizzazione inoltrata. 

 


     Fibula tipo Certosa

Fibula in uso dal VI al IV secolo a.C.

 

     Fibula tipo a globuli

Fibula in uso dal VI al V secolo a.C.

 

     Fibula tipo La Tène 

Fibula in uso nel I Secolo a.C.

 

     Fibula tipo Alesia

Fibula in uso nel I Secolo a.C.

 

     Fibula tipo kpf ad arco fortemente ribassato

Fibula in uso dal I al III secolo d.C.

 

     Fibula tipo Aucissa

Fibula in uso nel I Secolo a.C. e I secolo d.C.

 

     Fibula tipo a ginocchio

Fibula in uso nel II e III secolo d.C.

 

     Fibula tipo a svastica

Fibula in uso nel II e III secolo d.C.

 

     Fibula tipo croce latina con bottoni a bulbo

Fibula in uso nel IV - V secolo d.C.

 

     Fibula tipo zoomorfa

Fibule in uso dal III - VI secolo d.C.

 

     Fibula tipo Hrušica o Gurina

Fibule in uso nel IV  - V secolo d.C.

 

     Fibula tipo decorata a smalto

Fibule in uso dal I secolo d.C.

 

     Fibula tipo gotico

Fibule in uso nel VI secolo d.C.


La grafica dell'evoluzione delle fibule in periodo La Tène è tratta dal volume. "I celti alle origini dell'europa" di Jan Filip - Newton.